Coaching e psicosintesi

Le domande per esplorare lo scopo della vita

La psicosintesi è una corrente della psicologia moderna, ideata da Roberto Assagioli nel 1911, che principalmente si interessa di indagare il significato, il senso, lo scopo, la direzione della vita per le persone, in senso più ampio la dimensione dell’essere o spirituale.

Utilizzare strumenti di psicosintesi all’interno di una sessione di coaching può essere molto utile per ottenere trasformazioni profonde nei coachee e lavorare al livello della “persona” andando oltre specifici obiettivi di performance. Come per gli altri strumenti di coaching, prima di introdurre una tecnica di psicosintesi, il coach deve valutare che sia il momento giusto per la persona, e, in questo caso, deve aver osservato anche un certo sbilanciamento sulla dimensione del “fare”.

Un esercizio che fa riflettere sullo scopo della propria vita sono “le 5 domande sulla direzione”. Si invita il coachee a mettersi comodo e ad entrare in una dimensione più intima, una musica soft in questi casi può aiutare, e si forniscono 5 fogli con pennarelli colorati.

Il coachee deve rispondere con un disegno a queste domande:

  • Da dove vengo?
  • Dove sono ora?
  • Dove sto andando?
  • Che cosa mi ostacola?
  • Che cosa mi aiuterà ad arrivare là?

L’utilizzo della metafora del disegno facilita l’emergere di risposte più profonde rispetto a quelle che potrebbero venir fuori utilizzando soltanto la mente razionale. L’esercizio è utile per favorire insight sullo scopo e la direzione della propria vita, sulle principali sfide e sulle risorse personali. Può essere utilizzato in fase di goal setting o più in generale come strumento esplorativo.

Condividi Condividi