20100110-12. Papavero. Luce

La forza della vulnerabilità. Accettare le proprie ombre per vedere la luce

Chiamare la persona che ci piace per chiederle di uscire, parlare al nostro amico di un problema che abbiamo con lui, essere lasciati dal fidanzato, non vedere confermato quel contratto, non vincere quella gara… sono tutte occasioni in cui ci sentiamo estremamente vulnerabili. Potremmo essere non capiti, non accettati, non amati, non soddisfatti e questo ci spaventa. Vorremmo che tutto fosse come quando si entra in una lussuosa camera d’hotel: l’odore di pulito, le lenzuola perfettamente rifatte, la luce che… Continua »


lo-scopo-della-vita

Coaching e psicosintesi: le domande per esplorare lo scopo della vita

La psicosintesi è una corrente della psicologia moderna, ideata da Roberto Assagioli nel 1911, che principalmente si interessa di indagare il significato, il senso, lo scopo, la direzione della vita per le persone, in senso più ampio la dimensione dell’essere o spirituale. Utilizzare strumenti di psicosintesi all’interno di una sessione di coaching può essere molto utile per ottenere trasformazioni profonde nei coachee e lavorare al livello della “persona” andando oltre specifici obiettivi di performance. Come per gli altri strumenti di… Continua »


come-dimostrare-fiducia_7563e4baab781833f99851850e973d84

Il circolo della sfiducia: se non ti fidi, verrai tradito

Immaginiamo una moglie che non si fida più di suo marito. Inizierà ad essere sospettosa, a controllare a fare domande. Osserverà con molta probabilità quei dati che confermano la sua tesi: ritardi, messaggi ad ore insolite, etc mentre le attenzioni che il marito le riserva, i gesti d’amore passeranno immediatamente in secondo piano. Come si sentirà il marito, se innocente? E come potrebbe reagire? Probabilmente iniziando a nascondere le cose per non far arrabbiare la moglie, potrebbe sentirsi ferito, frustrato… Continua »


kungfupanda

Il docente che voglio essere: le domande che guidano la riflessione sull’identità e la vision

Stratega e guida come il maestro di “Kung Fu Panda”,  visionario e sfidante come Robin Williams ne “L’attimo fuggente”, accogliente e motivante come Will Smith ne “La leggenda di Bagger Vance”. Sono tanti gli esempi di stili di docenza che si possono elencare così come sono tante le persone. Non c’è un modello  migliore di un altro, ciò che conta è invece trovare lo stile più in linea con come siamo fatti, per trasmettere credibilità e fiducia agli allievi. Riflettere… Continua »


strumenti

Direttori della propria orchestra interiore: come far sì che tutte le parti di noi collaborino per l’armonia

“Ah, finalmente è domenica e posso passare tutto il giorno a letto! Però potrei approfittarne per pianificare quel progetto, così lunedì posso incontrare quel nuovo cliente… E il piccolo Mirko? E’ tutta la settimana che mi chiede di portarlo al parco giochi! Ma oggi Carlo mi ha chiesto di pranzare in quel ristorante romantico per festeggiare il primo anno insieme!” A chi non è capitato di vivere qualcosa di simile nella propria testa? Proprio come in un’orchestra ci sono tanti… Continua »


businessmodel

Il business model per le persone: progettare la propria carriera come fanno le grandi aziende

Il consulente di carriera, il blogger, l’esperta nel riciclo, il dog runner… Sempre più spesso sono queste le risposte che si ricevono alla domanda “che lavoro fai?”. Il mercato del lavoro è cambiato, il posto fisso non è più scontato e più che al posto fisso sembra oggi fondamentale mirare alla propria identità professionale  e, a volte, inventarsi un mestiere. Comprare una targa su cui scrivere, ad esempio, “Mario Rossi operatore shiatsu”, non basta però  per avere la fila alla porta…. Continua »


in-cammino-a20224635

La trappola degli obiettivi e la sorpresa dell’inaspettato

“Dimmi in cosa migliorare nel mio tango!” “Il tuo problema è proprio che pensi  di dover migliorare, di dover arrivare da qualche parte. Non pensare, balla. Sii presente ora, senza nessun obiettivo in mente.” Lo disse in modo duro, ruvido e con spiccato accento argentino. Quella lezione (di vita più che di tango) non è stata facile da mandare giù per chi, come me, lavora  da anni nell’ambito dello sviluppo personale aiutando le persone a darsi degli obiettivi e a… Continua »


goccia

I cerchi nell’acqua: allargare la prospettiva per trovare la motivazione al cambiamento

Quanto siamo abituati a riflettere sugli effetti che il cambiamento di una nostra abitudine o comportamento avrà? Normalmente, valutiamo solo le conseguenze più prossime: “Se arrivo prima in ufficio, ho tempo per guardare l’agenda e conoscere gli impegni in anticipo”, “Quando sarò diventata più ordinata, troverò più velocemente  i documenti che mi servono”, “Se mi organizzerò prima delle scadenze, non avrò l’ansia di dover fare le cose all’ultimo minuto”. In realtà, ogni nostra azione ha un effetto sugli altri e… Continua »


creativa

Scatto al talento. Scoprire i punti di forza attraverso la fotografia.

Cosa accadrebbe se vi fosse chiesto di fotografare le qualità caratteriali di un vostro amico, collega o del vostro partner? E se doveste fotografare le vostre in un autoscatto? Quando si chiede alle persone di descriversi, normalmente ciò che dicono è “Sono un lavoratore affidabile”, oppure “Sono una persona puntuale”. Difficilmente affermano con convinzione: “Sono una persona coraggiosa, creativa, empatica” e così via. Non siamo abituati a riflettere su noi stessi e ancor meno sulle qualità che abbiamo.  E’ per… Continua »


download (1)

Il paradosso della libertà. Perché avere più scelta non ci rende felici.

Cinquant’anni fa andare a comprare una macchina significava scegliere il modello e il colore della carrozzeria. Oggi,  rischi di passare ore chino sul catalogo, per scegliere se vuoi o non vuoi i cerchi in lega, il navigatore di bordo, i sedili riscaldati e perfino i fari xenon (chissà cosa sono) e l’immobilizzatore elettronico (che fa quasi un po’ paura). Allora pensi di essere libero di scegliere e che questo sia un bene. In effetti, una delle più grandi conquiste dell’umanità… Continua »